Museo Retico

di Giovedì, 12 Giugno 2014 - Ultima modifica: Giovedì, 17 Settembre 2015
Immagine decorativa

Un percorso nella storia della Val di Non dalla preistoria all’alto Medioevo.
Il museo Retico sorge in località Casalini, un'area particolarmente significativa per la storia dell'archeologia in Val di Non. Qui infatti, negli anni Venti e Cinquanta del secolo scorso, sono stati effettuati importanti scavi che hanno portato Sanzeno e la Val di Non alla notorietà scientifica internazionale.

In un contesto di sussidi tecnologici e multimediali si susseguono le testimonianze dei cacciatori-raccoglitori paleolitici, quelle dei primi agricoltori neolitici, dei metallurghi dell'età del Rame e dei luoghi di culto dell'età del Bronzo. Un ruolo importante è riservato alle evidenze del popolo dei Reti, noto dalle fonti romane, di cui si espone la vasta cultura materiale: splendide produzioni artistiche, oggetti legati al mondo del culto, attrezzi da lavoro, semplici oggetti della vita quotidiana. 
Le varie tappe della romanizzazione della valle sono scandite da realizzazioni statuarie, da ricchi corredi funerari, da documenti epigrafi e dai segni di nuovi culti provenienti da Oriente. Infine il tragico epilogo della morte dei santi martiri di Anaunia anticipa la definitiva affermazione del cristianesimo.

Durante la settimana il museo è aperto su prenotazione per le scuole e per gruppi. I Servizi Educativi della Soprintendenza per i Beni librari archivistici e archeologicidella Provincia autonoma di Trento propongono inoltre interessanti percorsi e laboratori didattici per le scuole primarie e secondarie mirati all’approfondimento delle tematiche trattate nel museo quali la lavorazione dell'argilla nell'antichità, la tessitura, la vita quotidiana durante la seconda età del Ferro, la religiosità nel mondo retico, l’età romana in Val di Non e percorsi interattivi per conoscere e capire come nasce un museo, dallo scavo all'esposizione dei reperti. (md)

Dopo la pausa invernale, da sabato 3 marzo il Museo Retico riapre al pubblico nei fine settimana e nei giorni festivi dalle ore 14.00 alle 18.00.  

Orario:

  • Dal 1 marzo al 19 giugno e dal 21 settembre al 30 novembre: sabato, domenica e giorni festivi ore 14-18
  • Dal 20 giugno al 20 settembre: da martedì a domenica ore 10-18
  • Chiuso lunedì

Per informazioni:

  • Soprintendenza per i Beni architettonici e archeologici - Provincia autonoma di Trento - Via Aosta, 1 38100 Trento, Italy
  • Tel: +39 (0461) 492161
  • Tel: +39 (0461) 434125 recapito Museo
  • Fax: +39 (0461) 492160 +39 (0461) 434108
  • E-mail: uff.beniarcheologici@provincia.tn.it
Tipologia di luogo
Collocazione geografica